CORO DI VOCI BIANCHE SANTA CECILIA

separator

_MG_0057

 

 

Il CORO DI VOCI BIANCHE SANTA CECILIA è stato affidato fin dalla sua costituzione (2003) al Maestro Mario Mora, fondatore e direttore del coro “I Piccoli Musici” di Casazza (Bergamo), compagine con la quale egli ha raggiunto notevoli risultati artistici riconosciuti a livello nazionale ed internazionale.

Il coro si è esibito in saggi scolastici, in alcune celebrazioni della Cattedrale di Brescia (anche trasmesse in diretta da RAI), in occasione di manifestazioni promosse da associazioni bresciane, e ha partecipato ad alcuni concerti tenuti da “I Piccoli Musici” di Casazza.

La qualità del coro ha raggiunto negli anni livelli di eccellenza testimoniati dal conseguimento di primi premi e prestigiosi riconoscimenti: nel 2005, al 23° Concorso Corale Franchino Gaffurio di Quartiano e, nel 2007, al 4° Concorso Nazionale Corale Voci Bianche di Malcesine. Il Coro ha poi partecipato a importanti appuntamenti di rilievo nazionale (nel 2009, concerto inaugurale del 5° Concorso Nazionale su invito de “Il Garda in coro” di Malcesine e, nello stesso anno, concerto inaugurale presso la Basilica di San Marco a Milano nell’ambito della stagione “SinFonicamente” promossa dalla Fondazione Radici nel Futuro). Nel 2010, al 28° Concorso Nazionale Corale Franchino Gaffurio di Quartiano, ha conseguito la “Fascia di merito oro” per la sezione Cori Giovanili. Nel gennaio del 2012, per il “Giorno della memoria”, ha realizzato l’opera per bambini Brundibár di Hans Krása, che ha riscosso vivissimo successo. Nel giugno del 2014, il coro ha collaborato con l’Orchestra di Fiati della Vallecamonica nell’esecuzione della Sinfonia n. 4 di Johan de Meij, sotto la direzione dello stesso autore.

 

OBIETTIVI E FINALITÀ

L’attività didattica si sviluppa partendo dal convincimento che il primo “strumento musicale” di cui ogni persona è dotata è la voce. Attraverso quest’esperienza formativa vengono promosse non solo le capacità specifiche del canto e della formazione musicale, ma anche quelle di concentrazione, analisi, strutturazione logica, corretto e armonico sviluppo dell’emotività, della fantasia e della socializzazione.

Al coro è stata data fin dagli inizi un’impostazione “classica”, basata sulla cura della vocalità, dell’espressività del canto, cercando di trasmettere l’amore per la musica e per il coro nel modo più piacevole.

Vengono curati diversi aspetti che coinvolgono nel contempo mente e corpo:

- la postura

- la respirazione

- l’emissione

- l’intonazione

- la dizione

- la scansione ritmica

- il colore e il suono del coro.

 

COME SI ACCEDE AL CORO

Il Coro di Voci Bianche non è un gruppo chiuso, ma è necessariamente un’esperienza sempre in divenire e quindi disponibile a rigenerarsi con l’ingresso di nuove voci.

Al tempo stesso, configurandosi come cammino formativo d’insieme, anche caratterizzato da performance artistiche e concerti, necessita di un’identità specifica, resa possibile dalla stabilità dell’organico e dalla serietà con cui ogni giovane cantore dà il proprio contributo. Per questo, chi vuole entrare a far parte del coro deve essere disponibile anzitutto alla assiduità nella frequenza agli incontri e alla responsabilità.

L’ingresso nel coro può avvenire su proposta da parte del Docente di Propedeutica Musicale (altra attività promossa dalla Scuola) o dopo un incontro/audizione con il Maestro, teso a verificare la predisposizione verso il canto corale.

 

FREQUENZA DEGLI INCONTRI

Il coro si riunisce ogni lunedì pomeriggio, dalle 17 alle 19.

 


separator