REGOLAMENTO DELL’ARCHIVIO MUSICALE

separator

  1. Il materiale librario e le fonti sonore possono essere consultati solo tramite richiesta all’incaricato, cui è necessario presentarsi accedendo all’Archivio. La gestione del prestito avviene solo quando è presente l’incaricato e nessuno può accedere direttamente ai materiali in deposito.
  2. Non è possibile ricevere in prestito più di tre unità bibliografiche alla volta.
  3. Il prestito ha la durata di un mese; è rinnovabile tramite avviso scritto o telefonico e solo qualora l’opera non sia stata nel frattempo richiesta da altri.
  4. Ogni opera dovrà essere restituita entro il 15 giugno di ogni anno.
  5. Ogni utente è responsabile degli eventuali danni provocati ai documenti conservati nell’Archivio.
  6. Chi non osserva le norme sul prestito viene escluso dal prestito stesso per l’anno in corso.

 

 

Sono esclusi dal prestito:

 

  1. Le opere di consultazione (enciclopedie, dizionari, bibliografie, cataloghi di fondi bibliografici, repertori, opere di base, repertori di testi liturgici e guide).
  2. Manoscritti e libri facenti parte del Fondo Prezioso; opere in fac-simile.
  3. Le riviste.
  4. Le fonti che, a giudizio dei responsabili dell’Archivio, siano particolarmente danneggiati.
  5. Le opere non ancora schedate.

 

La riproduzione delle pubblicazioni è regolata dalle norme sul diritto d’autore.

Non è possibile riprodurre opere di pregio o in precario stato di conservazione.

 

 

 


separator