DANIELE RICHIEDEI

separator

richiedei

CURRICULUM

Daniele Richiedei ottiene la laurea e il master al Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, entrambi con il massimo dei voti e la lode, e frequenta per un anno la Hochschule Fur Musik di Detmold con il prof. Marco Rizzi. Nel frattempo studia la musica jazz da autodidatta e ai corsi di perfezionamento di Siena Jazz, Nuoro Jazz e del Centre de Musiques Didier Lockwooddi Parigi.

Vince numerosi riconoscimenti, fra cui il Premio Zorzella ‘Miglior talento jazz 2013’, il premio Marenzio 2011, il premio Enrica Cremonesi nel 2009, borse di studio per meriti ai seminari estivi di ‘Siena jazz 2009’ e a quelli di ‘Nuoro Jazz 2010’; premio del pubblico al Concorso Nazionale per nuovi talenti del Jazz italiano “Chicco Bettinardi 2010″, concorso nel quale si classifica fra i finalisti oltre a ricevere critiche lusinghiere da parte della stampa specializzata. In ambito classico, si esibisce da solista con orchestra in importanti contesti, come il Teatro Grande di Brescia (Mozart) e il festival violinistico internazionale “Gasparo da Salò” (Concerto op. 12 di Kurt Weill). Il compositore Paolo Ugoletti gli ha dedicato il Concerto for Electric Violin and String Orchestra (2010) che lo vede nel ruolo di solista e improvvisatore.

La sua attività professionale comprende ogni genere musicale; è in particolare interessato all’ambito della musica contemporanea scritta e improvvisata e alla musica da camera, nei quali è attivo sia come strumentista che come compositore/arrangiatore.

Ha una regolare attività concertistica sia in solo, che in gruppi di musica da camera, tra i quali l’Ensemble del Teatro Grande di Brescia, con musicisti quali Sandro Laffranchini, Laura Marzadori, Eugenio Silvestri, Andrea Rebaudengo, Giuseppe Russo Rossi, Salvatore Quaranta, Luca Ranieri, Mario Stefano Pietrodarchi, Massimiliano Motterle, Kleidi Sahatchi, Enrico Pompili, Alfredo Zamarra, Tatiana Alquati, Luca Lucini, Francesco Siragusa, Olga Mazzia, Francesca Tirale, Carlo Balzaretti, Michele Maulucci, Antonello Leofreddi, Pino Ettorre.

Suona stabilmente in duo con il pianista Pierangelo Taboni, con programmi che spaziano da Bach alla musica contemporanea e improvvisata.

Come jazzista partecipa a festival e concerti in jazz club, in Europa e negli Stati Uniti collaborando con: Mauro Ottolini, Fausto Beccalossi, Emanuele Maniscalco, Peo Alfonsi, Giulio Corini, Michael Blake,  Ryan Blotnick, Sandro Gibellini, Vincenzo Castrini, Benjamin Franklin, Ellen Kaye, Michael Bates, Landon Knoblock, Greg Ritchie, Vanessa Tagliabue Yorke, Scott Davis, Mirco Rubegni, Ethan Fein, Eivind Opsvik, Cesare Valbusa, Giacomo Papetti, Corrado Guarino, Randy Peterson, Stefano Battaglia, Cleve Douglass.

Collabora regolarmente o ha collaborato con orchestre lirico-sinfoniche e da Camera e con gruppi di musica contemporanea, per concerti e registrazioni, tra i quali Orchestra del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Orchestra da Camera di Brescia, Sentieri Selvaggi Ensemble, MDI Ensemble, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra da camera di Mantova, Brescia Orchestra, Orchestra del Teatro Regio di Parma.

È fondatore del gruppo d’archi (dal quartetto all’orchestra da camera) AltriArchi. Nella formazione di quartetto d’archi ha recentemente accompagnato il gruppo Baustelle nel Minimal Fantasma Tour, ha registrato per la TV (SAT 2000) e suonato in festival nazionali con il fisarmonicista Mario Stefano Pietrodarchi.

Ha tenuto varie masterclass sulla musica jazz e improvvisata per strumenti ad arco.


separator